Nuovi modelli | Kawasaki Z1000SX

 

Power to Move You

La nuova Z1000SX ha il potere di trasportarti in una nuova dimensione dove il carattere superport e la praticità di tutti i giorni si intrecciano.
Da oggi con linee più affilate, elettronica da supersportiva al top della categoria e pratici accessori touring per rendere il tuo viaggio ancora più confortevole.

 


IL POTERE DI MUOVERSI

La Z1000SX si candida per essere la Sport Tourer definitiva.
Design influenzato dalla famiglia Ninja, tanti optional per viaggiare e nuovo setting delle sospensioni per il modello 2017, la Z1000SX offre in un solo pacchetto prestazioni da supersportiva e comodità da gran tourer.

 

REFINED SPORT TOURER

Ora equipagiata con la stessa IMU ( piattaforma inerziale) delle nostre moto supersportive a sei livelli di misurazione, cornering management e sistema di frenata intelligente.

TECNOLOGIE

KIBS

Kawasaki ha sviluppato il KIBS considerando le particolari caratteristiche di handling dei modelli supersport assicurando un’elevata efficienza frenante con un’intrusione minima durante la guida più sportiva. E’ il primo sistema di frenata prodotto in serie che connette la centralina dell’ABS alla centralina del motore.
Oltre alla velocità della ruota anteriore e posteriore (standard per qualsiasi sistema ABS), KIBS tiene sotto controllo anche la pressione idraulica della pinza anteriore, la posizione dell’acceleratore, il regime del motore, la frizione e la posizione del cambio.

Tutte queste informazioni vengono analizzate per determinare la pressione idraulica ideale del freno anteriore.
Grazie ad un preciso controllo possono essere evitati sensibili cali di pressione comuni nei sistemi ABS standard.
Inoltre, la tendenza all’innalzamento della ruota posteriore durante le potenti frenate può essere soppressa mantenendo il controllo del freno posteriore durante le scalate.

ABS

Un’azione improvvisa ed eccessiva sui freni, o una frenata su superfici a basso grip (superfici con basso coefficiente d’attrito) come asfalto bagnato o tombini possono causare il bloccaggio di una o entrambe le ruote con successiva scivolata. L’ABS è stato sviluppato per prevenire incidenti di questo tipo. I sistemi ABS Kawasaki sono controllati da sistemi di elevata precisione ed affidabilità, con software formulato sulla base di test svolti in numerose situazioni. Assicurando la massima stabilità in frenata, offrono al pilota una sicurezza che contribuisce ad un maggior piacere di guida.
Per venire incontro ai requisiti speciali di certi piloti, inoltre, sono disponibili anche sistemi ABS specializzati. Per esempio, il KIBS (Kawasaki Intelligent Antilock Brake System) è un sistema sviluppato specificamente per modelli supersportivi che consente ad un più ampio spettro di piloti di godere della guida sportiva. Unendo inoltre i freni anteriore e posteriore, l’ABS K-ACT (Kawasaki Advanced Coactive-braking Technology) offre la confidenza per godere al massimo il turismo sui modelli più pesanti. Kawasaki lavora continuamente allo sviluppo di altri sistemi ABS avanzati.

Horizontal Back-link Rear Suspension

Rispetto alla tradizionale sospensione Kawasaki Uni-Trak con monoammortizzatore in posizione verticale, la Horizontal Back-Link ha un mono quasi orizzontale. Questa soluzione originale Kawasaki posiziona il monoammortizzatore molto vicino al baricentro della moto, contribuendo alla centralizzazione delle masse. Non essendoci poi leveraggi o unità ammortizzante che sporge dal forcellone, si libera più spazio per scarico e pre-silenziatori. Con l’uso di un pre-silenziatore si possono ridurre le dimensioni dello silenziatore, contribuendo alla centralizzazione delle masse e migliorando sensibilmente la maneggevolezza.
Altro beneficio consiste nell’allontanamento del monoammortizzatore dal calore dello scarico; poiché è più difficile per il calore proveniente dallo scarico influire su pressione di olio e gas dell’ammortizzatore le prestazioni dell’unità restano più costanti. La sospensione Horizontal Back-link offre diversi benefici secondari del genere.

IMU

“IMU” significa una miglior acquisizione di orientamento del telaio.

Il punto di forza dell’elettronica Kawasaki, già all’avanguardia, è sempre stato rappresentato da un’abilità di programmazione altamente affinata che, servendosi di un hardware “minimalista”, fornisce alla centralina un’accurata istantanea in tempo reale su cosa stia compiendo il telaio. Il programma di modellazione dinamica brevettato Kawasaki
fa sapiente uso del sofisticato Modello realizzato, in quanto esamina le variazioni di molteplici parametri, tenendo conto di qualsiasi cambiamento nelle condizioni del manto stradale e del pneumatico.
L’aggiunta di un’unità di misurazione inerziale (IMU) consente il monitoraggio del movimento su 6 Gradi di Libertà: accelerazione lungo l’asse longitudinale, trasversale e verticale, oltre agli angoli di rollio e di beccheggio. L’angolo di imbardata viene calcolato dalla centralina. Questo monitoraggio supplementare premette di ottenere un’acquisizione più precisa, rispetto agli standard, circa l’orientamento del telaio. Tale caratteristica si traduce in un controllo estremamente preciso del veicolo al limite.
Con l’aggiunta del sistema IMU, unita ai più recenti gradi evolutivi dell’avanzato software Kawasaki di programmazione, nonché all’elettronica Kawasaki destinata alla gestione di motore e telaio, la tecnologia compie un deciso passo verso il futuro: da sistemi di monitoraggio basati su impostazioni o sul tipo di risposta rilevata a sistemi che interpretano situazioni in  tempo reale: il risultato è un piacere di guida sempre maggiore.

Assist & Slipper Clutch

Realizzata sulla base dei feedback del settore Corse, la frizione assistita e antisaltellamento utilizza due tipi di camme (una camma
assistita ed una antisaltellamento) per avvicinare o allontanare il mozzo frizione e il disco di comando. In condizioni di funzionamento normali, la camma assistita agisce come un dispositivo servocomandato autonomo, avvicinando il mozzo e il piatto di

azionamento in modo da comprimere i dischi frizione. Questo consente di ridurre il carico complessivo esercitato dalle molle della frizione, con un conseguente alleggerimento della forza necessaria per l’azionamento della leva della frizione.

In caso di eccessivo effetto “freno motore” in seguito a rapide scalate (o all’innesto involontario di una marcia inferiore), la camma antisaltellamento interviene,allontanando il mozzo frizione dal piatto di azionamento. In questo modo si allenta la pressione esercitata sui dischi frizione per ridurre la coppia di reazione ed evitare il saltellamento e lo slittamento della ruota posteriore.

KTRC (3-mode)

Il KTRC a tre modalità sintetizza in un unico sistema le tecnologie tanto del KTRC 1-mode, che garantisce una maggior stabilità in condizioni di scarsa aderenza prevenendo pattinamenti, che dell’S-KTRC, che aiuta a mantenere la trazione ottimale nella guida sportiva prevedendo il tasso di scivolamento della ruota posteriore durante l’accelerazione.
Un comodo pulsante sul blocchetto consente di cambiare il tipo di traction control all’istante selezionando una delle tre modalità, anche in movimento. Le modalità 1 e 2 mantengono la trazione ottimale in curva, come fa l’S-KTRC. Studiate per la guida sportiva, offrono una brillante accelerazione in uscita dalle curve massimizzando la spinta della ruota posteriore. Le modalità 1 e 2 differiscono nella quantità di slittamento consentito. La modalità 1, programmata per l’aderenza ottimale, mantiene sempre il pattinamento ideale per ottimizzare la trazione.
La modalità 3 agisce come il KTRC ad una modalità, riducendo la potenza per consentire di riprendere potenza in caso di pattinamenti. E’ l’ideale nella guida su asfalti scivolosi o sul bagnato. Grazie alla facilità con cui è possibile cambiare il comportamento del controllo di trazione, il KTRC a 3 modalità è il sistema di gestione motore Kawasaki più avanzato.

Power modes

Il Power mode offre la scelta (facilmente impostabile) fra Full e Low Power. La modalità Full è quella a potenza piena, mentre la Low Power limita la potenza a circa il 75/80% del totale. La risposta in modalità Low Power è altresì più morbida. Si può scegliere la modalità Low Power nella guida in città o sul bagnato, e la Full Power nell’uso sportivo.
Disponibile su ZZR1400, Versys 1000 ed altri modelli di gamma alta, se unita al controllo di trazione KTRC a tre modalità (disinseribile), la selezione dei Power Modes offre un totale di otto combinazioni (KTRC: Mode 1/2/3/OFF x Power Mode: Full/Low) per adattarsi ad un ampio spettro di situazioni. Un pilota esperto impegnato nella guida sportiva sull’asciutto, per esempio,  potrebbe scegliere Full Power e la modalità 1 del KTRC. Su una superficie scivolosa o bagnata, la scelta di Low Power e modalità 3 KTRC offrirebbe le minori possibilità di incorrere in pattinamenti, e la dolcezza di risposta dell’acceleratore offrirebbe un elevato livello di sicurezza.

Dual Throttle Valves

Le sportive più recenti spesso adottano corpi farfallati di largo diametro per aumentare la potenza. Ma questo tipo di soluzione determina risposte del motore piuttosto sgarbate all’apertura dell’acceleratore, spesso tali da mettere in difficoltà il pilota. La tecnologia a doppia farfalla è stata sviluppata per addolcire la risposta del motore senza penalizzare le prestazioni.
Sui modelli ad iniezione i corpi farfallati generalmente sono dotati di una sola valvola a farfalla per cilindro. Su modelli con due farfalle ci sono due valvole a farfalla per cilindro: oltre alla valvola principale, fisicamente collegata all’acceleratore e controllata dal pilota, una seconda serie di valvole governate dalla centralina regolano la portata dell’aria aspirata rendendo la risposta più dolce, aumentando la potenza e migliorando l’efficienza della combustione.
Come gli altri sistemi di gestione elettronica Kawasaki, il Dual Throttle Valves è stato progettato secondo la filosofia di “assecondare le intenzioni del pilota offrendo un supporto più naturale possibile”. E’ presente su diversi modelli Kawasaki.

Economical Riding Indicator

Grazie a sistemi elettronici ad alta precisione per la gestione motore, i modelli Kawasaki possono raggiungere elevati livelli di efficienza nei consumi. Questo aspetto è pesantemente influenzato dall’uso dell’acceleratore, dalla marcia inserita ed altri elementi sotto il controllo del pilota. L’Economical Riding Indicator è una funzione che indica quando le condizioni del momento determinino un consumo particolarmente contenuto. Il sistema supervisiona costantemente il consumo di carburante, a prescindere da velocità del veicolo, regime motore, posizione dell’acceleratore ed altre condizioni di guida. Quando il consumo è contenuto in relazione alla velocità (e dunque si guida in maniera efficiente) il segnale “ECO” appare sul pannello LCD del cruscotto. Guidando in maniera tale da mantenere accesa la spia “ECO” si può ridurre il consumo di carburante.
Anche se la velocità e il regime effettivi possono variare da modello a modello, fare attenzione alle condizioni che determinano l’accensione della spia “ECO” può aiutare i piloti a migliorare la propria efficienza – un ottimo sistema per aumentare l’autonomia. Inoltre, ridurre i consumi aiuta a minimizzare l’impatto sull’ambiente circostante.


MOTORE

  • Tipo motore: Quattro cilindri in linea raffreddato a liquido, 4 tempi
  • Cilindrata: 1,043 cm³
  • Alesaggio x corsa: 77 x 56 mm
  • Rapporto di compressione: 11.8:1
  • Distribuzione: DOHC, 16 valvole
  • Sistema di alimentazione: Iniezione elettronica: Ø 38 mm x 4 con farfalle secondarie ovali
  • Sistema di avviamento: Elettrico
  • Lubrificazione: Lubrificazione forzata a bagno d’olio

 

FRENI & SOSPENSIONI

  • Freni, anteriori: Doppi dischi a margherita semi-flottanti da 300 mm. Pinza: doppia con supporto radiale, monoblocco, 4 pistoncini opposti
  • Freni, posteriori: Disco singolo a margherita da 250 mm. Pinza: singolo pistoncino
  • Sospensione, anteriore: Forcella rovesciata da 41 mm con regolazione continua dello smorzamento in compressione ed estensione e precarico della molla regolabile
  • Sospensione, posteriore: Back-link orizzontale, caricato a gas, con regolazione continua dello smorzamento in estensione e precarico della molla regolabile in remoto

 

PERFORMANCE & TRASMISSIONE

  • Potenza massima: 104.5 kW {142 CV} / 10,000 rpm
  • Coppia massima: 111 N•m {11.3 kgf•m} / 7,300 rpm
  • Emissioni CO2: 159 g/km
  • Trasmissione: 6 velocità
  • Trasmissione finale: Catena sigillata
  • Rapporto di riduzione primario: 1.627 (83/51)
  • Rapporti di trasmissione 1°: 2.600 (39/15)
  • Rapporti di trasmissione 2°: 1.950 (39/20)
  • Rapporti di trasmissione 3°: 1.600 (24/15)
  • Rapporti di trasmissione 4°: 1.389 (25/18)
  • Rapporti di trasmissione 5°: 1.238 (26/21)
  • Rapporti di trasmissione 6°: 1.107 (31/28)
  • Frizione: Multidisco in bagno d’olio, manuale

 

TELAIO & DIMENSIONI

  • Tipo di telaio: Doppio tubo, alluminio
  • Avancorsa: 102 mm
  • Corsa della ruota anteriore: 120 mm
  • Corsa della ruota posteriore: 144 mm
  • Pneumatico, anteriore: 120/70ZR17M/C (58W)
  • Pneumatico, posteriore: 190/50ZR17M/C (73W)
  • L x L x A: 2,100 x 790 x 1,185(1,235 mm con parabrezza in posizione alta) mm
  • Interasse: 1,440 mm
  • Altezza dal suolo: 130 mm
  • Altezza sella: 815 mm
  • Capacità serbatoio: 19 litri
  • Peso in ordine di marcia: 235 kg

 

Richiesta informazioni

L’invio della richiesta di informazioni, implica il consenso all’archiviazione dei dati personali ai sensi del D.lgs. n. 196/2003 sulla tutela della privacy. Privacy policy

Back to top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggere la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi